Il cuscino giusto va scelto tenendo conto della qualità dei materiali e stando attenti alla sua altezza. Esso deve contribuire a rilassare i muscoli ortocervicali. Se dovete comprare un nuovo cuscino contattate Secilflex!

Consigli su Come scegliere il cuscino giusto

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La qualità del sonno è importante, dato che il sonno influisce tangibilmente sulla nostra salute e permette di vivere al meglio le attività di tutti i giorni. Spesso in Secilflex ci viene chiesto come scegliere il cuscino giusto per aumentare la qualità del proprio sonno.

Non è facilissimo rispondere a questa domanda, ci sono molte variabili che incidono sulla scelta.

Cerchiamo in ogni caso di darvi alcuni consigli su come scegliere il cuscino giusto, esortandovi a contattare sempre i nostri esperti perché ogni persona ha necessità particolari e caratteristiche fisiche uniche.

Quali sono le caratteristiche da valutare per un cuscino? Il cuscino deve essere alto o basso? Meglio in memory foam o in lattice? Vediamo insieme cosa dicono i nostri esperti.

L'importanza del cuscino nel sistema letto e del cuscino

Facciamo una premessa doverosa prima di continuare il nostro articolo.

Il letto è il luogo principe per il nostro riposo. Per ottenere un sonno adeguato e rigenerante, si dovrà considerare il letto come un sistema interconnesso composto da una serie di elementi: materasso, rete e cuscino.

Tendenzialmente la spesa maggiore è collegata al materasso e alla rete, fattore che spinge le persone a porre principalmente attenzione alla loro scelta.

Eppure, anche il cuscino deve essere considerato indispensabile per completare il sistema letto, dato che la sua funzione principale è quella di supportare il peso della testa, permettendo ai muscoli del collo di rilassarsi e conciliare il sonno.

Valutare le caratteristiche di un cuscino deve essere non un'opzione, ma una priorità, al fine di ottenere i massimi benefici dal proprio materasso e dalla rete.

Come scegliere il cuscino: ecco tutti i consigli

L'applicazione di nuovi materiali e gli studi sulla biomeccanica del corpo hanno portato negli ultimi anni a realizzare diverse tipologie di guanciali ognuno con caratteristiche uniche, rendendo l'acquisto di questo prodotto non sempre facile. Per questo potrà essere utile avere dei parametri attraverso cui scegliere il cuscino giusto.

Quanti cuscini utilizzare?

Quando si dorme è consigliabile impiegare un solo cuscino che abbia la capacità di accogliere il peso della testa. Ricordiamoci sempre che dobbiamo creare un’ armonia fra tutte le parti del nostro corpo interessate nel riposo: gambe, bacino, schiena, spalle, collo testa.

Utilizzare più cuscini potrebbe creare squilibri, quindi ci sentiamo di consigliarvi l’uso di un solo cuscino mentre si dorme.

Scegliere il cuscino giusto: le misure

Un cuscino deve sostenere la testa creando il giusto supporto con una posizione in cui la muscolatura cervicale e quella delle spalle si disattivano, rilassandosi e conciliando il sonno. L'altezza è quindi determinante per rispettare la naturale conformazione della schiena: un cuscino basso, porterà a caricare i muscoli cervicali, mentre uno troppo alto produrrà un effetto contrario rendendo scomoda ogni posizione.

Nel nostro showroom facciamo infatti provare singolarmente i nostri cuscini, sempre nel massimo rispetto dell’igiene e della sicurezza, per vedere appunto quale modello risulti adatto alla singola persone.

Il materiale del cuscino: attenzione alla durezza

Altro aspetto da valutare è la resistenza del cuscino al peso della testa, che varia in base al materiale utilizzato per realizzarlo.

I materiali più comuni usati per “comporre” un cuscino sono:

  • Piuma d'oca: oggi vengono impiegate per lo più quelle sintetiche, grazie alle quali si ottiene un'adeguata morbidezza e una certa capacità del prodotto di essere modellato in base alla posizione utilizzata per dormine. Può essere indicato per chi preferisce avere una bassa resistenza e per i soggetti con costituzioni fisiche più leggere. Si deve però considerare che il cuscino in piuma d'oca potrebbe risultare molto caldo;
  • Memory foam: il foam è un particolare polimero composto da una schiuma con elevate proprietà elastiche e di viscosità, molto utili per realizzare un cuscino. Tra le sue caratteristiche vi è quella di mantenere la sua forma nel tempo, di offrire un'adeguata resistenza al peso della testa e soprattutto di “automodellarsi”. Inoltre, produce una sensazione avvolgente, molto utile per conciliare il risposo;
  • Lattice: è un elemento presente in natura in alcune piante, combinato nel creare un materiale che ha un'elevata flessibilità e una consistenza collosa, molto adatto per la creazione di un cuscino che abbia una certa morbidezza e un adeguato supporto della testa. Il lattice mantiene le sue caratteristiche nel tempo e ha la capacità di dissipare il calore, aumentando il comfort in tutte le stagioni.

Dormi di lato? A pancia sotto? Comprendere come si dorme

Per scegliere il cuscino giusto sarà necessario valutare la posizione che si assume durante il sonno, dato che in base a essa si dovrà offrire una maggiore o minore resistenza al peso della testa.

Per chi apprezza di riposare su un fianco, è preferibile valutare un cuscino che abbia un giusto supporto, adattandosi perfettamente alla conformazione del collo, come nel caso dei modelli memory foam o quelli in lattice.

Invece, chi preferisce la posizione supina e quindi con la schiena in contatto con il materasso, sarà necessario che la durezza e l'altezza del cuscino siano adeguate a mantenere perfettamente la curva della cervicale. In questo caso possono essere molto utili le versioni in schiuma in lattice.

Ben diversa è la situazione di chi ha l'abitudine di posizionarsi con lo stomaco in contatto con il materasso. È importante precisare che questa posizione viene spesso considerata poco consona dagli esperti, dato che non si rispecchiano perfettamente le curve della schiena.

In ogni caso è necessario scegliere un modello di cuscino con uno spessore ridotto e soprattutto molto morbido, come possono essere le versioni in memory foam o quelli in piuma d'oca sintetica.

Dormire senza cuscino fa male?

Per rispondere a questa domanda si deve valutare che, in base agli studi effettuati dagli esperti, l'utilizzo del cuscino è essenziale: dormire senza determina una serie di conseguenza sulla schiena e sulle ossa.

In primo luogo, non si avrà il giusto supporto al collo, caricando i muscoli cervicali, il trapezio e il deltoide, con una percezione di stanchezza per tutta la giornata.

Inoltre, dormire senza cuscino influenza anche il benessere della colonna vertebrale, dato che nella posizione di lato si determinerà un eccessivo carico sulla cervicale, mentre in quella supina si avrà non solo una compressione delle vertebre dorsali, ma anche un'accentuazione della curva lombare, con dolori lungo tutta la schiena.

I Cuscini Secilflex per un sonno di qualità e per la tua salute

Secilflex, grazie alla sua esperienza di svariati anni nel settore, ha formulato la sua linea di cuscini per garantire un sano riposo.

Mettiamo a disposizione due tipologie di materiali che crediamo possano offrire performance di alto livello:

  • cuscini in lattice: troviamo il modello “Aria” e “Aria Microforato” entrambi in lattice 100% naturale;
  • cuscini in memory foam: appositamente studiati per la prevenzione dei dolori nella zona ortocervicale, favoriscono la corretta postura del collo durante il sonno. Troviamo i modelli “Abbraccio Bugnato” , “Abbraccio Saponetta” e “Abbraccio Ortocervicale”.

Se avete dubbi su quale modello faccia al caso vostro non esitate a contattarci! Saremo felici di aiutarvi a scegliere il cuscino giusto

Potete visitare il nostro showroom in Via Aterno, 51 a Pescara o chiamarci ai numeri 085 43 13 238 e 335 771 6588


Banner call to action Secilflex

Parla ora con un esperto del riposo

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Il nostro esperto del riposo ti ricontatterà gratuitamente e senza impegno per una consulenza personalizzata sul dormire bene.

captcha

Categorie Corporate News